Cibus 2021 Parma.

Ripartiamo insieme.

Dopo quasi due anni di assenza moltissime aziende del B2B torneranno in presenza a realizzare importanti rapporti commerciali con potenziali clienti e buyers. L’aspettativa per CIBUS 2021, la fiera italiana di riferimento del settore agroalimentare, è altissima.

La XX° Edizione di Cibus Parma riparte con una grande esposizione e soprattutto con grandi novità. Dal 2020 l’evento fieristico si tiene in modalità annuale e non più biennale. Programmata dal 31 Agosto al 3 Settembre , sarà la prima fiera italiana del 2021 per il food&beverage, dove tutti gli attori della filiera avranno occasione di analizzare e confrontarsi sullo status dei mercati e valutare gli effetti che la pandemia ha avuto in termini di produzione e consumi. Sono attese circa 3000 aziende.

Il Cibus di Parma interessa tutte le aziende italiane e internazionali del settore. Partecipare vuol dire farsi conoscere e conoscere tutti i nuovi prodotti di questo immenso e variegato settore, il mondo dell’agroalimentare, che in Italia, gioca un ruolo di assoluto rilievo sia in termini di autorevolezza che di biodiversità. Buyers e operatori del settore avranno modo di condividere know-how ed esperienze a livello internazionale, mentre per tutti  i visitatori sarà una grande occasione per capire come si sta muovendo il mercato, i trend, i gusti del prossimo futuro  e tutte le novità che ruotano attorno a questo mondo.

 

Focus Fiera

Volendo fare qualche considerazione relativamente a espositori e rapporti con la fiera si può affermare che l’assenza di visibilità del Cibus in realtà sia stata soltanto fisica. In questi mesi l’ente fiera di Parma ha saputo rinnovarsi organizzando una serie di eventi digitali: webinar di Cibus Lab e la creazione di una piattaforma B2B, My Business Cibus, mantenendo vivo il dialogo con i buyer italiani ed esteri.

Tra le novità anche Ho.Re.Ca. The HUB, un nuovo format realizzato grazie ad un accordo fra Cibus, Il Salone internazionale dell’alimentazione e Dolcitalia (società di servizi per il settore della distribuzione alimentare, dolciaria, d’impulso e beverage) Questo progetto realizzato per promuovere e sostenere i rapporti fra l’industria, la distribuzione alimentare dolciaria e il beverage, è diventato l’evento più importante per la community nazionale e internazionale del mondo Horeca.

 

I Consumi alimentari cambiano: al top il made in Italy e Dop

Si stima che il 70% delle persone acquisti spesso o sempre più frequentemente prodotti certificati europei o ancor meglio prodotti Dop, Igp o Stg. Durante un periodo complesso come quello che abbiamo attraversato in questi mesi, la necessità di avere stabilità e sicurezza è diventato ancora più importante. Come emerso dall’indagine di EngageMindsHub, la preferenza per prodotti biologici, naturali e made in Italy risponde anche a questa nuova esigenza dei consumatori più sensibili che sopraffatti dall’incertezza ricercano stabilità in prodotti sicuri.

 

Frena ma tiene l’export agroalimentare (+1,7% nel 2020)

L’export di cibi e bevande made in Italy ha oltrepassato nel 2020 i 46 miliardi di euro. Per quanto riguarda l’Italia il peso dell’esportazione nell’agroalimentare è stimato nell’ 11% delle esportazioni complessive italiane.

Con queste premesse, il Cibus 2021 dovrebbe confermare il trend di recupero, cercando di riportare ai valori del 2019 gli acquisti del mondo della ristorazione, che in questo periodo, ha ceduto il passo alla domanda di prodotti per il consumo domestico. La presenza di operatori del settore ma anche l’impegno nel perseguire risultati condivisi a livello europeo saranno i temi da affrontare nei prossimi mesi. L’attenzione delle aziende produttrici nei confronti di nutrizione e agricoltura sostenibile sono stati i temi fondamentali dell’Europe and Food: Ensuring environmental, health and social benefits for the global transition, tenutasi il 5 maggio 2021.

 

Fiera Cibus 2018 | Parma | Olearia Desantis

Saci Project per la fiera: tradizione e innovazione tecnologica.

Anche Saci Project dopo l’edizione del 2018, non mancherà a questa ripartenza speciale. Allestire spazi al Cibus di Parma è per noi una tradizione ma soprattutto oggi l’occasione per creare ambientazioni sempre nuove, adatte a soddisfare i bisogni di espositori e visitatori che in questi mesi hanno atteso questa ripartenza. Spazi ampi oppure contenuti, promozione monomarca oppure soluzioni in condivisione, sono occasioni progettuali irrinunciabili per consolidare soluzioni e per proporre novità tecnologicamente evolute. Oggi finalmente lo stand fieristico ritorna ad essere un luogo fisico, ma può anche continuare a convivere con il digitale, che ci ha accompagnato in questi mesi. L’esperienza del visitatore, sia che si tratti di un operatore diretto del settore oppure di un buyer, ha come focus la customer experience. In un mondo sempre più fluido e phygital dove le persone interagiscono costantemente sia in modalità fisica che digitale, essere presenti e poter soddisfare tutte le necessità diventa una priorità. L’evento reale può anche proseguire al di fuori dei padiglioni fieristici e diventare la migliore occasione di business nel B2B. Follow up costante, interazione e facilità di accesso al prodotto e alle informazioni, sono diventati i principali strumenti di profilazione di nuovi clienti e sono alla base della Lead generation.

Per garantire continuità e servizi disponibili sempre a tutti, Saci Project ha scelto di proiettarsi anche in altri settori oltre a quello della progettazione e realizzazione di stand e spazi espositivi. Digitalizzazione, piattaforme per eventi, webinar, riprese direttamente on site dalla fiera, one shot digital events, video 360°, sono solo alcuni dei servizi di comunicazione digitale che Saci Project propone per consentire a tutti di mantenere un collegamento costante con il proprio pubblico.

Guardiamo al futuro e ripartiamo insieme, incontriamoci in fiera!

Vieni a scoprire i nostri servizi su www.saciproject.it

Portfolio allestimenti fieristici Saci Project.

 


    Inserisci la risposta

    i termini sul trattamento dei dati personali


      Inserisci la risposta

      i termini sul trattamento dei dati personali