Marmomac 2021, il Salone Internazionale del Marmo, delle nuove Tecnologie e del Design.

 

Riparte a Verona dal 29 Settembre al 2 Ottobre la 55° edizione di Marmomac, la più importante fiera a livello mondiale dedicata al marmo, alle tecnologie e al design.

Focus Fiera

Verona insieme alla città di Massa Carrara, rappresenta uno dei poli principali del marmo e delle sue lavorazioni, ma soprattutto rappresenta la città che ospita dal 1961 questa fiera partita originariamente da Sant’Ambrogio di Valpolicella, fino ad arrivare al quartiere fieristico. Dopo quasi due anni di assenza intervallati da un’edizione digitale del 2020, il Marmomac finalmente ritorna in presenza. Tutti gli operatori esteri, i clienti, i Buyers di settore potranno incontrarsi nuovamente di persona per confrontarsi sul mercato, sulle nuove tecnologie e consolidare antichi e futuri rapporti di lavoro, ampliando il proprio business, focalizzandosi anche sulle nuove opportunità del Mercato Europeo.

Con il blocco delle manifestazioni fieristiche (si parla di 3300 eventi cancellati da inizio pandemia) si stima che le perdite a livello globale siano state tra il 70% e l’80%, ma grazie ai vari fondi stanziati dal governo per risanare e salvare il comparto fieristico e tutti i settori  collegati, si può guardare al futuro con ottimismo.

Il quartiere fieristico di Verona è pronto per accogliere nuovamente Marmomac. A parte India e Cina, tutti gli altri paesi europei ed extraeuropei saranno presenti. Confermata anche, con grande entusiasmo, la presenza della delegazione brasiliana, incerta fino all’ultimo momento. Le presenze e i “numeri” di questa edizione del Marmomac 2021 sono molto incoraggianti, la fiera si svilupperà su 60.000 mq espositivi, vale a dire l’80% della manifestazione pre-pandemia. Parteciperanno più di 700 espositori di cui il 43% esteri, saranno invitati 250 top Buyer provenienti da tutto il mondo, oltre a quelli invitati dalle aziende partecipanti. Con questi numeri il Marmomac vuole ripartire con ottimismo e fiducia, aiutato dal fatto che le aziende sono ritornate ad investire su vari fronti, dal marketing agli spazi espositivi.

Tutte le novità della 55° edizione: l’innovazione tecnologica e il futuro della pietra naturale.

Ogni edizione del Marmomac porta con sé delle novità, per coinvolgere, stupire e soddisfare tutte le esigenze dei buyers del settore. Le novità riguarderanno il coinvolgimento del pubblico ma non solo. Come per le precedenti edizioni saranno conferiti premi per le varie categorie e i diversi settori, oltre alle ormai tradizionali competizioni sul design. Anche quest’anno non mancherà il premio Icon Award per l’opera più significativa, più innovativa e più bella e con maggiore valore simbolico.

La tecnologia legata alla lavorazione delle pietre sarà la vera protagonista delle tante novità che saranno presentate nel corso della manifestazione attraverso una serie di incontri e tecnologie messe a disposizione dagli organizzatori:

  • Marmomac Plus: un portale realizzato all’inizio del 2021 per tutti i professionisti della pietra, uno spazio virtuale dove poter interagire con tutte le iniziative della fiera.
  • The Italian Stone Theatre: un padiglione pensato per dare spazio alla sperimentazione nell’architettura e nel design e nella progettazione con materiali lapidei.
  • Marmo+Solutions: uno spazio dedicato ai progetti ibridi, realizzati dall’unione del marmo con altri materiali.
  • Marmomac Talks: nei padiglioni 2, 7 e 12 verrà allestito uno spazio culturale per i vari incontri formativi che si svolgeranno in presenza in tutta sicurezza, che proseguiranno anche nel digitale grazie alla piattaforma Marmomac Plus
  • Marmo+Tech: una vetrina all’ interno di Marmomac Talks, dedicata al mondo delle tecnologie, dove aziende ed esperti del settore potranno confrontarsi e mostrare tutte le innovazioni del momento.

Anche i visitatori verranno coinvolti attraverso l’utilizzo di colonnine multimediali e canali social con la possibilità di votare fra le tante opere esposte nelle varie mostre culturali presenti in fiera quella più significativa.

Una novità “particolare” riguarderà le giornate dell’edizione del Marmomac 2022. Dall’anno prossimo la manifestazione si svolgerà dal Martedì al Venerdì, anticipando di una giornata lo storico appuntamento che si concludeva il Sabato. Agevolare la settimana lavorativa del business, aumentare la presenza internazionale e permettere a tutti gli operatori e buyers esteri di avere la disponibilità del fine settimana per visitare Verona e dintorni e le aziende del settore diffuse nel territorio. L’obiettivo: aumentare la già consolidata sinergia fra il mondo fieristico e il mondo del turismo, da sempre legati e fondamentali per la città di Verona, storicamente meta di viaggiatori amanti dell’arte, della cultura e della buona tradizione culinaria.

Saci Project sarà presente anche quest’anno con l’allestimento di Stilmarmo Srl. Un’ azienda attiva nel settore del marmo sin dagli anni ’60 e all’avanguardia per la tecnica dell’estrazione, produzione e commercializzazione della “Pietra di Trani” nota anche come Pietra di Apricena.

Per esaltare il prodotto di Stilmarmo, abbiamo progettato un design minimal, semplice e luminoso, dai toni leggeri come lo è la pietra di Apricena, aperto, ma nello stesso tempo “espositivo”, per esaltare a 360° l’essenza di questa particolare pietra naturale e valorizzare la brand identity di Stilmarmo.

 

Saci Project per la fiera: tradizione e innovazione digitale

Per Saci Project allestire spazi al Marmomac è sempre stata una tradizione ma soprattutto un’occasione per creare ambientazioni sempre nuove, adatte a soddisfare le esigenze di espositori e visitatori che in questi mesi hanno atteso questa ripartenza. Spazi ampi oppure contenuti, minimal design oppure soluzioni complesse, sono occasioni progettuali irrinunciabili per consolidare relazioni e per proporre novità e tecnologie evolute. Oggi finalmente lo stand fieristico ritorna ad essere un luogo fisico, ma può anche continuare a convivere con il digitale, che ci accompagna ormai da mesi. L’esperienza del visitatore, sia che si tratti di un operatore diretto del settore oppure di un buyer, ha come focus la customer experience. In un mondo sempre più fluido e phygital dove le persone interagiscono costantemente sia in modalità fisica che digitale, essere presenti e poter soddisfare tutte le necessità diventa una priorità. L’evento reale può anche anticipare e proseguire al di fuori dei padiglioni fieristici e diventare la migliore occasione di business nel B2B. Follow up costante, interazione e facilità di accesso al prodotto e alle informazioni, digital marketing, sono diventati i principali strumenti di profilazione di nuovi clienti e sono alla base della Lead generation.

Per garantire continuità e servizi disponibili sempre a tutti, Saci Project ha scelto di proiettarsi anche in altri settori oltre a quello della progettazione e realizzazione di stand e spazi espositivi. Digitalizzazione, piattaforme per eventi, webinar, riprese direttamente on site dalla fiera, one shot digital eventsvideo 360°, sono solo alcuni dei servizi di comunicazione digitale che Saci Project propone per consentire a tutti di mantenere un collegamento costante con il proprio pubblico.

Guardiamo al futuro con passione e ripartiamo insieme, incontriamoci in fiera!

Vieni a scoprire i nostri servizi su www.saciproject.it

Portfolio allestimenti fieristici Saci Project.

 


    Inserisci la risposta

    i termini sul trattamento dei dati personali


      Inserisci la risposta

      i termini sul trattamento dei dati personali